Installare un soppalco? Se hai una camera da letto davvero molto piccola, dovresti assolutamente pensare a questa soluzione.

Le stanze da letto soppalcate, infatti, sono la soluzione ideale per guadagnare spazio e per separare la camera dagli altri ambienti, preservando così l’intimità del luogo adibito al riposo. Ecco 7 consigli per una perfetta camera da letto soppalcata.

  1. Attenzione alle misure

Il soppalco è quindi una soluzione particolarmente indicata per le camere da letto di dimensioni ridotte, ma accertati di poter contare su un soffitto molto alto. Quali sono allora le misure più adatte per montare un soppalco? Secondo quanto stabilisce la legge italiana, l’altezza non deve essere inferiore ai 3 metri.

  1. Un letto per amico

I letti contenitore, o “letti sommier”, come quelli che troviamo su questa pagina, sono ideali per le camere da letto soppalcate: questo perché consentono di risparmiare ancora più spazio, per via della loro struttura a contenitore. Anche in questo caso bisogna fare attenzione alle misure, per evitare di avere sorprese troppo tardi e ritrovarsi con un letto più grande del dovuto.

  1. Armadi e specchi

Nella scelta dell’arredamento per la camera da letto soppalcata, meglio puntare su mobili a parete o dotati di ante a specchi. Grazie alla maggiore diffusione della luce naturale, infatti, gli specchi danno l’opportunità di “ingrandire” gli spazi. Un altro suggerimento importante: non mixare stili diversi e cerca di evitare di creare eccessiva confusione in uno spazio ridotto.

  1. Dare profondità

Se gli specchi aiutano a diffondere la luce naturale, le fonti d’illuminazione artificiale sono utilissime per dare ulteriore profondità all’ ambiente: a questo scopo potresti quindi usare le strip con i LED chiari dietro la testiera del letto, ad esempio; così facendo, lo spazio retrostante sembrerà maggiore.

  1. Quale pavimento?

Hai sostanzialmente due opzioni a disposizione: il vetro o, in alternativa, il classico legno. Il primo è una soluzione perfetta per le camere da letto in stile moderno, il secondo invece è un evergreen; in questo caso meglio evitare di incupire la stanza e scegliere una tonalità di legno chiaro, per una sensazione di maggiore ampiezza.

  1. Un accesso bello e funzionale

Il soppalco è quindi una soluzione molto comoda, a patto di creare una via di accesso semplice e non ingombrante. Come sceglierla? Nonostante la scala lineare a pioli sia la più tradizionale, c’è da dire che non è la più comoda. L’alternativa migliore è infatti quella della scala a chiocciola, in quanto occupa uno spazio minore ed è molto più interessante dal punto di vista estetico, ma attenzione a non farla troppo stretta!

  1. Come sfruttare al meglio lo spazio sottostante?

Per la parte sottostante al soppalco, non esagerate con i complementi d’arredo. Ottima l’idea del salottino, ma solo se si dispone di un’altezza di almeno 2 metri tra il pavimento e l’inizio del soppalco; in caso contrario, meglio evitare di dover far sempre attenzione alla testa e optare per una cabina armadio

Autore

Avete presente quando indossate quei leggins dal fit perfetto? GoWoman nasce per questo: trovare il proprio fit perfetto. Siete poi liberi di chiamarla dimensione interiore, luogo dove gettare le maschere ed essere se stessi. Ma il punto è un altro: costruire un blogzine dove gli utenti si sentano a proprio agio come quando mettono il loro paio di pantaloni preferito.