L’amore quello vero esiste? Io ci credo, voglio credere al quel sentimento sincero che non conosce la fine.

Avevo più o meno 11 anni, andai dai miei nonni e chiesi loro di raccontarmi la loro storia d’amore. Volevo annotarmi tutto, presi carta e penna, ma fui cosi coinvolta dai loro scambi di sguardi che il foglio rimase bianco.
Ricordo l’entusiasmo di mio nonno e lo sguardo dolce di mia nonna mentre raccontavano il loro primo incontro. Nonna era più giovane di lui e nonno con una relazione importante alla spalle.
Stavo vivendo il loro amore. I loro momenti felici, il loro primo nido d’amore costruito interamente dalla mani di mio nonno, il suo trasferimento in Svizzera per sfamare i loro 4 figli, la tenacia nel portare avanti la loro attività commerciale, i “20” kg al giorno di orecchiette fatte a mano da mia nonna, mio padre che fu beccato mentre fumava nel bagno, l’adolescenza dell’ unica figlia femmina ( guai chi la toccava), la laurea dell’ ultimo figlio maschio, la latitanza da scuola del figlio di mezzo, la nascita della prima nipote e i successivi 3. ( da qui iniziai a ricordare anche io ).

L’ amore della mia famiglia mi fa credere che l’ amore vero e immortale esiste, lo vedo negli occhi dei mei nonni e penso che per loro l’amore durerà per sempre.

Se siamo fortunati, ci capita di crescere con due genitori che si amano e che addirittura sembrano amarsi da un tempo infinito.
Se siamo davvero miracolati ci capita di avere una famiglia allargata ma soprattutto UNITA, dove ogni membro ha un suo perchè nella tua vita.
E se il destino vuole, ci capiterà di trovare l’amore. Forse un pò diverso, un pò moderno ma vero.

Credo nel per sempre, in quell’ amore raro che non finisce mai, che resiste a tutto.

Nonna Edvige, ci ha lasciati. Solo fisicamente, continuo a sentirla dietro la mia spalla destra. Una sensazione che non ho mai provato e di cui non trovo le giuste parole per spiegarlo.

Che strana percezione, spero non mi abbandoni mai il suoi sguardo vigile dietro la mia spalla destra.

Autore

Se nella botte piccola si trova il vino buono, dentro di me scorre Brunello di Montalcino. Il pc è il mio compagno ideale, oltre a non russare e far briciole, mi aiutat durante la laurea in graphic design e a iniziare la mia avventura con www.gowoman.it. Social blogzine che ho fondato nel 2013, da una donna per le donne( e non). Quando non scrivo di moda, arte, tendenza e attualità con le mie collaboratrici, partecipo a eventi e cerco di non fermarmi. Se non per dormire. Tutto il resto è da scoprire!!