La camicia bianca, un elemento da sempre essenziale nel guardaroba sia maschile che femminile. Un evergreen senza tempo che non stanca mai. In grado di salvarci in più occasioni e capace di assumere una valenza diversa a seconda di chi la indossa.
La camicia bianca, un capo e infinite variazioni. Come dimostra Indra Kaffemanaite, forza creativa del marchio Balossa White shirt.

Indra Kaffemanaite, stilista italiana, ha sempre avuto la passione per la moda. Incomincia da giovanissima creando vestiti per se e per le amiche, attraendo una clientela sempre più vasta. Si trasferisce a Milano, dove frequenta un noto istituto per modellisti e terminati gli studi sviluppa diversi campionari per nomi noti come Iceberg , Gianbattista Valli e molti altri. E nel 2014 lancia la sua prima collezione Balossa White shirt.

Il mio desiderio è di sperimentare con tagli audaci e asimmetrie particolari perché le donne devono poter osare, sperimentare.”  ( Indra Kaffemanaite.)

Infatti con Balossa White shirt sperimenta e reinterpreta, con 25 camicie e 25 stili, i canoni tradizionali dando vita a infinite variazioni del capo senza tempo. Ogni camicia è diversa nel suo genere adattandosi con disinvoltura a diversi look, stili e occasioni. Diventando così un must da indossare sopra a gonne da sera, jeans, shorts e pantaloni morbidi.
Ogni camicia della collezione è un gioco di volume, con dettagli audaci e linee grafiche che sembrano quasi scolpite. La collezione presenta tagli a sbieco, asimmetrie, drappeggi  e ruches. Colletti classici, arricciature, scollature sensuali sul retro ed effetti 3D  per un look forte e sensuale.
Per creare le camicie più elaborate, realizzate con complicate tecniche di origami e di plissettatura con effetti 3D, Kaffemanaite  si affida a a Shingo Sato, un meastro giapponese conosciuto per la sua tecnica “ Transformational Reconstruction”.

balossa camcia bianca

 Balossa White Shirt è stata scelta da White per presentare la nuova collezione all’interno di Inside, un’area dedicata a promettenti nomi emergenti.  Una bellissima scoperta al White show di Milano, dove ho avuto il piacere di conoscere di persona la dolcissima Indra. 

“La camicia bianca non smette mai di stupirmi. E’ l’indumento più pratico, facile, sexy e rilassato che ci sia, al quale voglio dare una nuova vita e un’espressione contemporanea,” afferma Kaffamanaite.
 
balossa camicia

 La collezione è disponibile sul sito e-commerce e in selezionati punti vendita in Italia, Svizzera e Monaco.

 

Autore

Se nella botte piccola si trova il vino buono, dentro di me scorre Brunello di Montalcino. Il pc è il mio compagno ideale, oltre a non russare e far briciole, mi aiutat durante la laurea in graphic design e a iniziare la mia avventura con www.gowoman.it. Social blogzine che ho fondato nel 2013, da una donna per le donne( e non). Quando non scrivo di moda, arte, tendenza e attualità con le mie collaboratrici, partecipo a eventi e cerco di non fermarmi. Se non per dormire. Tutto il resto è da scoprire!!

15 Commenti

  1. a me non piacciono le camicie da donna, qualsiasi sia il colore, mi piacciono quelle dai tagli originali come queste, che comprerei tutte!!

  2. Adenina Viola Rispondi

    Che tagli originali queste camicie, quella che mi piace di più è proprio la prima con scollatura geometrica sulla schiena!

  3. Sabina Sirianni Rispondi

    La camicia bianca e’ un must nell’ armadio di ogni donna che si rispetti, possibilmente con qualche dettaglio che la contraddistingua. Direi che questi modelli sono davvero particolari.

  4. Ho una vera passione perle camicie bianche, sono molto versatili e lo trovo perfette abbinate a un pantalone nero . Un saluto, Daniela.

  5. infatti la camicia bianca è un capo che non tramonterà mai,averne almeno una nell’armadio.

  6. è proprio vero, una camicia bianca ci salva ad ogni occasione, ma queste che ci hai presentato sono favolose!!!

Scrivi un commento