In questo articolo vogliamo parlarvi di una capo che sicuramente tutte voi avete indossato almeno una volta nella vita, e che per molte rappresenta ormai un must have irrinunciabile: i leggings.

Versatili e pratici, disponibili in tanti colori e tessuti, come si vede bene dalla varietà di leggings colorati presenti nei negozi delle nostre città, questo capo d’abbigliamento può adattarsi ad ogni età e ad ogni situazione, purché li abbiniate nel modo giusto.

Se pensate che i leggings siano buoni solo per la palestra come sostituto della classica tuta, non sapete che state sfruttando solo una minima parte del loro potenziale.

Vediamo insieme cosa sono i leggings e quali sono le buone pratiche per abbinarli, per non andare incontro a pericolose cadute di stile e trasformarli invece in un capo cool, a cui non saprete più rinunciare.

Cosa sono e cosa non sono i leggings

Per capire l’origine di questo capo d’abbigliamento così particolare, cominciano con un po’ di storia: non tutti sanno che quelli che oggi chiamiamo leggings, sono in realtà i vecchi fuseaux, inventati da Emilio Pucci negli anni Cinquanta.

Il lancio di questo nuovo prodotto, così femminile e al tempo stesso così comodo, ebbe un grande successo, ma la loro consacrazione si ebbe definitivamente a partire dagli anni Ottanta, grazie anche al modo seducente e frizzante in cui vennero sfoggiati da Madonna in “Cercasi Susan disperatamente”.

Oggi sono ritornati di moda e ormai fanno parte del guardaroba delle donne di tutto il mondo, anche se vengono chiamati più spesso in un altro modo. Leggings richiama al fatto che questo capo d’abbigliamento, indipendentemente dal colore e dal tessuto, si caratterizza per essere aderente alle gambe, e quindi può essere sfruttato in molti modi, sia dalle donne esili e longilinee, sia dalle donne dalle forme più generose. Sarebbe però sbagliato pensare che i leggings siano dei sostituti delle calze o anche dei pantaloni, perché devono essere indossati in maniera diversa. Intanto, a differenza delle calze, i leggings non devono essere trasparenti né lasciare intravedere la biancheria intima. Inoltre a differenza dei pantaloni, la moda vuole che vengano indossati in abbinamento a maglie, vestiti e camicie, che coprano i fianchi e il lato B.

leggings

Ad ognuno il suo: abbinamenti vincenti

Seguendo queste semplici regole e giocando un po’ con gli abbinamenti, i leggings possono stare bene a tutte, purché sappiate scegliere il modello giusto per valorizzare la vostra femminilità.

Chi ha un corpo formoso e delle forme generose, può benissimo indossare i leggings, magari abbinandoli a una camicia lunga in stile vittoriano e dal gusto vintage, o anche a un capo dal taglio più sportivo, con il collo largo e la spalla scoperta. L’importante è coprire i glutei e i fianchi, per uno stile elegante e cool, e scegliere leggings a tinta unita e coprenti, meglio ancora se neri. Bandite le righe, per ovvi motivi, ma ammessi i pizzi eleganti e le fantasie sobrie su fondo scuro.

Se invece avete un fisico asciutto e le gambe lunghe e sottili, anche in questo caso potete indossare i leggings con disinvoltura, con una maggiore libertà per quanto riguarda i colori e le fantasie. Sbizzarritevi con colori sgargianti, tessuti fluo e paillettes, ma ricordatevi che anche per voi vale la regola che i leggings vanno portati con maglie, scamiciati e vestiti che arrivino a coprire il lato B.

Disponibili in diversi tessuti, i leggings possono essere portati in molte occasioni, anche di sera: un cambio scarpa studiato vi aiuterà a trasformare un look da giorno in un’elegante mise da serata. Se poi volete andare sul sicuro e dare un tocco rock al vostro outfit, potete osare con dei leggings di pelle nera, abbinati magari a una raffinata maxi maglia bianca, per un look black&white sempre attuale, o provare una versione più provocante in pelle rossa, anche in questo caso con una maxi camicia nera, con qualche inserto trasparente, per un elegante effetto vedo-non vedo.

E le scarpe?

L’aspetto più problematico può essere la scelta di quali scarpe abbinare ai leggings. Ebbene, in realtà avete molta scelta, perché ci sono diverse tipologie di scarpe che stanno bene con i leggings: dalle semplici sneakers alle classiche ballerine fino ai diversi tipi di boots e alle scarpe dal taglio maschile, sicuramente troverete il modello adatto al vostro outfit da giorno.  Chiaramente studiate gli abbinamenti di colore, come fareste con qualsiasi altri capo: il nero è sempre d’aiuto, ma anche dei begli stivaletti color sabbia o marroni possono intonarsi bene con dei leggings chiari a tinta unita, per un look estivo semplice ma curato.

Se poi non potete rinunciare ai tacchi, soprattutto per il vostro look da sera, anche il tacco è ammesso con i leggings ma senza esagerare. Se non volete un aspetto troppo aggressivo, o al contrario troppo impacciato, evitate i tacchi vertiginosi e i plateau, e optate anzi per un tacco kitten, che sta tornando di gran moda. Calzando un bel modello in pelle o lucido, potrete sentirvi femminili ed eleganti anche con i leggings, e passare da un look da giorno a quello da sera senza dover portare un cambio di scarpe nella borsa.

Autore

Se nella botte piccola si trova il vino buono, dentro di me scorre Brunello di Montalcino. Il pc è il mio compagno ideale, oltre a non russare e far briciole, mi aiutat durante la laurea in graphic design e a iniziare la mia avventura con www.gowoman.it. Social blogzine che ho fondato nel 2013, da una donna per le donne( e non). Quando non scrivo di moda, arte, tendenza e attualità con le mie collaboratrici, partecipo a eventi e cerco di non fermarmi. Se non per dormire. Tutto il resto è da scoprire!!