Natale viene una volta l’anno. Soprattutto quando il tuo ragazzo vive solo, da poco, e vi aspetta il primo Natale in casa vostra. Riempire di palline e decorazioni l’albero “fai da te” creato con i rami che avete procacciato al parco, addobbare la casa con luci e candele a tema, la ghirlanda fuori dalla porta e i fiocchi di neve adesivi alle finestre… Sembra tutto nuovo, tutto come se fosse il primo, vero, Natale della tua vita.

Credevi che il tuo spirito natalizio avesse raggiunto una certa maturità eh? E invece… Ti ritrovi a girare per casa indossando i festoni oro e argento come fossero il boa di una diva, ti lanci nella creazione di palline artigianali per l’albero e non riesci più a contenere l’entusiasmo.

Praticamente, stai affrontando questo Natale come se avessi 5 anni. Il che non è affatto una cosa negativa, anzi, c’è chi sogna per una vita di poter tornare bambina: affrontare il mondo con una mente libera da pregiudizi e condizionamenti altrui, riversando valanghe d’amore su chi ti circonda, superando ostacoli e ferite senza soffermarcisi troppo sopra.

Una mente limpida, un pensiero pulito, quello che troppi tra noi sembrano aver scordato o relegato in un angolo buio per paura di apparire deboli.

Io trovo, invece, che al mondo non ci sia nulla di più forte dell’innocenza, dell’essere puri e cristallini con se stessi e con le persone: praticare il bene fa si che questo bene ci ritorni amplificato e potenziato da altri, e per farlo non dobbiamo aspettare che sia Natale. Pratichiamolo ogni giorno, divulghiamolo e cogliamo i suoi meritati frutti, stando attenti a non aspirarli col Folletto.

Scrivete questo nella lista dei buoni propositi: ricordati di essere limpida, sii la prima tra le persone della tua vita che #pensapulito e loro ti seguiranno.

Con te stessa, con la tua famiglia, col tuo compagno, con i tuoi amici e parenti: dimostragli che onestà e correttezza influenzano positivamente ogni aspetto della vita, avrai fatto il tuo piccolo passo per cambiare il tuo mondo… E forse anche quello degli altri.

Autore

Avete presente quando indossate quei leggins dal fit perfetto? GoWoman nasce per questo: trovare il proprio fit perfetto. Siete poi liberi di chiamarla dimensione interiore, luogo dove gettare le maschere ed essere se stessi. Ma il punto è un altro: costruire un blogzine dove gli utenti si sentano a proprio agio come quando mettono il loro paio di pantaloni preferito.

Scrivi un commento