Amata pizza, a chi non piace. Uno degli alimenti italiani più conosciuti nel mondo.
Ma nessuno sa che la pizza è una bomba per l’alto contenuto di alimenti ricchi di istamina. Di norma,  il mangiare alimenti ricchi di istamina non crea problemi  in quanto viene metabolizzata rapidamente tramite l’enzima DiAmminoOssidasi (DAO). Invece in alcuni soggetti la pizza, planetario di alimenti, provoca effetti indesiderati.

Cos’è l’istamina? E’ una sostanza presente nei tessuti che svolge funzioni diverse a seconda dei recettori della membrana a cui si lega:

  • ha un effetto eccitante
  • aumenta la concentrazione
  • inibisce altri neurotrasmettitori
  • attiva reazioni allergiche ed infiammazioni.

L’istamina non solo è prodotta nel nostro organismo, ma si ritrova anche in alcuni alimenti soprattutto se stagionati o non correttamente conservati. Molti alimenti,invece, non contengono istamina ma altre sostanze capaci di attivare una massiccia liberazione di istamina endogena, definiti istamino-liberatori.
L’intolleranza alla istamina insorge quando il livello tra l’istamina e la sua naturale controparte enzimatica(DAO) non è bilanciata. La carenza di questa enzima(DAO) causa una insufficiente degradazione dell’istamina contenuta negli alimenti. L’istamina proveniente dagli alimenti viene degradata molto lentamente e pertanto si accumula. Il corpo reagisce a questa quantità eccessiva di istamina con sintomi che sono simili alle allergie. E’ importante sapere che, nonostante sintomi simili, questa non è una allergia ma una intolleranza.

La combinazione di alimenti ricchi di istamina può causare sintomi come problemi intestinali (diarrea, crampi, mal di stomaco), eruzioni cutanee, prurito, orticaria.  Ecco perche la pizza è una bomba di istamina.

Principali alimenti ricchi di istamina sono:

  •  formaggi stagionati
  • bevande fermentate tipo birra, vino
  • prosciutto, salame,insaccati vari
  • acciughe, tonno,sardine conservate
  •  spinaci, pomodori, frutti di mare
  • cibi in scatola
  • pesce fresco(tonno, salmone, sardine,alici)
  • banana, ananas, papaia, kiwi, lampone, pera,avocado,pompelmo.

Per tutti coloro che sono intolleranti all’istamina e non vogliono farne a meno di mangiare una pizza si consiglia preferire pizze poco elaborate e non associarla ad  alimenti istamino-liberatori  tipo cioccolato, crostacei, pomodori, alcool, frutta secca, caffe’ e bibite.

E’ stato studiato per coloro che hanno una carenza di questa enzima DiAmminoOssidasi(DAO) un integratore alimentare (DAOSIN) che integra l’enzima autoprodotto necessario alla degradazione della istamina.  (Non contiene istamina, lattosio, glutine. Non sostituisce uno stile di vita salutare e bilanciato)

 BUONA PIZZA A TUTTI

Autore

Sono infermiera ,da 30 anni lavoro in un ambulatorio di allergologia. Vivo a Milano,ho una figlia che adoro e proprio lei mi ha dato la possibilita' di esternare le mie conoscenze allergologiche.

Scrivi un commento