Un nuovo modo di giocare, semplice e coinvolgente per tutta la famiglia: con Playlink lo smartphone diventa controller.

Quando nel 1929 Hubble formulò la legge che porta il suo nome, riguardo la continua espansione dell’universo, sicuramente non pensava che nemmeno cento anni dopo si sarebbe potuta applicare anche al mondo del gaming.
Questo mondo che, per molti di noi resta oscuro e sconosciuto, negli ultimi 20 anni ha visto susseguirsi una serie di rivoluzioni impressionanti: grafiche e giocabilitá hanno subito un’impennata pazzesca nei giochi dedicati alle console di nuova generazione.

La tendenza ormai è sempre più quella di dare agli utenti, soprattutto a quelli che vengono definiti “hardcore gamer”, la possibilità di confrontare le proprie capacità con quelle di chiunque altro nel mondo disponga di una connessione internet, giocare online ormai è un must per chi vuole veramente impegnarsi.

Ma per quelli tra noi che hanno solo voglia di defaticare il cervello dopo una dura sessione di studio? Per quelli che all’improvviso si trovano a dover gestire la nipotina mentre la propria sorella sta dalla parrucchiera?
Niente paura, perché l’evoluzione del gaming è sempre un passo avanti: infatti, è nato da poco il servizio Playlink per PS4, che consente di trasformare lo smartphone in un controller e fornisce una serie di nuovi titoli con i quali cimentarsi!

Una volta scaricata la app e connesso il dispositivo alla console, avrai tra le mani un pad che va oltre la classica concezione: non sarà più un controller con tasti bensì uno strumento di interazione a 360º.

Touch screen, fotocamera, microfono, ognuna delle caratteristiche dello smartphone saranno al vostro servizio: cantare con “SingStar Celebration” successi italiani o stranieri in una sfida testa a testa o in coro.
Influenzare attivamente, con le proprie decisioni, lo svolgimento della storia di “Hiddden Agenda”.
Essere attenti alle persone che ci circondano, conoscerle ed interpretarle sarà assolutamente necessario per accaparrarsi la vittoria in giochi come “Sapere è potere” e “Dimmi chi sei”: non sarà più sufficiente muoversi all’interno del gioco esplorando e compiendo le quest, perché gli avversari saranno realmente intorno a voi.

Playlink da spazio a tutti, bambini o adulti che siano l’intuitività di utilizzo e la versatilità dello smartphone come controller faranno si che nessuno sia tagliato fuori, lasciando spazio al puro divertimento.

Photo by Rodion Kutsaev on Unsplash

Autore

Con un nome che è tutto un programma, non potevo che essere la "mosca bianca" nel team di Gowoman. Il mondo mi conosce come Giansy (troppo tempo perso a pronunciare il nome completo), Milanese Doc e fiero appartenente alla classe operaia. Diplomato in elettrotecnica e automazione ma totalmente inadatto al lavoro d'ufficio, lavoro come tecnico di carrelli elevatori nelle campagne a sud di Milano. Appassionato di film, libri e serie TV prevalentemente fantasy,fantasciantifiche, thriller e d'azione, sono innamorato degli sport motoristici pur senza praticarli. Mi diletto invece nelle arti marziali,in particolare nella muay thai, ma questo potreste averlo già sospettato dalla mia foto! Mi piace anche scrivere, ma non avrei mai pensato di entrare a far parte del team di un blog... La mia natura mi spinge a vivere questa nuova esperienza con ottimità e positivismo!!