fbpx

Gucci è al giorno d’oggi uno dei marchi più in vista della moda italiana e gode di un successo internazionale strepitoso, esercitando ormai da decenni il proprio fascino unico in tutto il mondo.
La stravaganza, il lusso, un senso acuto del dettaglio, l’eleganza, la spigliatezza e la raffinatezza impareggiabile ne fanno uno tra i più grandiosi rappresentanti della moda italiana, al punto da essere diventato il marchio prediletto di icone mondiali del calibro di Grace Kelly, Jackie Kennedy o Samuel Beckett.
Per di più, pur essendo un marchio appartenente alla grandiosa tradizione del lusso all’italiana, non è pertanto inaccessibile…il sito di Stileo, ad esempio, propone un’ampia scelta di accessori o capi di abbigliamento di numerosi marchi, tra i quali Gucci, all’indirizzo Stileo.it, e ce n’è davvero per tutti i gusti e i portafogli.

Un mito centenario

La storia della casa di moda Gucci risale al secolo scorso: Guccio Gucci, il suo fondatore, nasce a Firenze nel 1881 da un padre artigiano pellettiere (un talento di famiglia) ed emigra in seguito a Parigi e a Londra dove lavora in alcuni grandi hotel. È proprio così che ha l’occasione di venire a contatto con il mondo del lusso. Una volta tornato in Italia, all’inizio del 1900, apre un piccolo negozio di articoli di pelletteria, abbinando lo stile osservato all’estero con la tradizione artigianale e artistica e il senso della bellezza italiane. L’estetica dominante è fortemente ispirata dal mondo equestre e conquista rapidamente una clientela eterogenea e internazionale, che soccombe al fascino unico della casa di moda emergente.

Alla sua morte, dopo aver inventato alcuni dei capi più iconici della storia della moda (come la famosissima borsa bamboo) Guccio Gucci lascia la casa di moda ai quattro figli, che continuano a forgiarne la reputazione, in particolare negli anni Sessanta (un vero e proprio apogeo per il marchio fiorentino). Sono gli anni in cui appare il mitico simbolo del marchio, e in cui gli accessori Gucci (in particolare le borse) diventano l’oggetto dei desideri di numerose celebrità, che contribuiscono ad alimentarne il mito sfoggiandoli nelle serate mondane dell’epoca. Dopo un breve periodo di declino, il marchio verrà risuscitato nel 1994 da Tom Ford, che ne diventa il direttore artistico, inaugurando un nuovo periodo di fasto e successo mondiale che da allora non ha mai smesso di evolversi, per regalarci ancor’oggi alcuni dei momenti più deliziosi della storia della moda.

Uno stile unico, sempre al passo coi tempi

Gucci non è solo una casa di moda storica, è anche un marchio il cui fascino sembra resistere a tutti i segni del tempo: emana un potere di attrazione unico, sottile e raffinato, che si esprime attraverso linee di abbigliamento dallo stile inconfondibile e di accessori assolutamente indispensabili per i veri patiti di fashion.
Va detto che l’attrattività del marchio fiorentino è dovuta in parte anche a una serie di strategie di immagine modernissime e a volte sfrontate, ma sempre visionarie e caratterizzate da un impeccabile senso del gusto. Si pensi ad esempio alla presa di posizione del marchio nei confronti della questione animalista (con il rifiuto di continuare a sviluppare collezioni di pellicce) o antirazzista (con campagne mirate a promuovere i principi di uguaglianza e fraternità), oppure allo stile ormai inconfondibile delle campagne pubblicitarie, impertinenti e assolutamente fuori dagli schemi, a testimonianza del coraggio di osare nuovi linguaggi visivi e di marcare una rottura netta con le convenzioni.

Insomma, Gucci è un mito intramontabile, dal fascino sempre vivido e che non ha certo finito di farci sognare.

Author

Se nella botte piccola si trova il vino buono, dentro di me scorre Brunello di Montalcino. Il pc è il mio compagno ideale, oltre a non russare e far briciole, mi aiutat durante la laurea in graphic design e a iniziare la mia avventura con www.gowoman.it. Social blogzine che ho fondato nel 2013, da una donna per le donne( e non). Quando non scrivo di moda, arte, tendenza e attualità con le mie collaboratrici, partecipo a eventi e cerco di non fermarmi. Se non per dormire. Tutto il resto è da scoprire!!

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.