fbpx

Una cena di gala tra le colline della Brianza per presentare Il Mondo delle Intolleranze. Perchè l’ intolleranza non deve essere più un problema ma piacere per una cucina sana e genuina, priva di controindicazioni e adatta a tutti.

Protagonisti tre grandi chef: Claudio Sadler, Tommaso Arrigoni e Carlo Molon con un menù senza lattosio, glutine e a basso contenuto di nichel.  A dimostrazione di come anche fuori di casa si possa mangiare con gusto e di come il mondo della ristorazione può e deve andare incontro a chi si confronta, a tavola, con le intolleranze alimentari.

Dare una nuova identità ad una cucina per “intolleranti” e non solo.

Un obiettivo ben riuscito anche al secondo appuntamento della Cena di gala con i grandi Chef, andato in scena il 30 marzo a Villa Patrizia tra le colline della Brianza a Bevera di Sirtori.
Partendo da un Cold roll  di benvenuto realizzato da Zia Ste, per poi proseguire con i piatti d’alta cucina dello Chef Claudio Sadler con Carpaccio di Salmone Scozzese Loch Fyne con foglie d’ostrica e finger lime, e Risotto con salsiccia Salumi Pasini e pistilli di zafferano ellenico Krokos Kozanis.
Impossibile dimenticare “Uovo a bassa temperatura con Parmigiano Reggiano e caviale Volzhenka”, e “Guancia di vitello con pure di sedano rapa e arachidi” dello Chef Tommaso Arrigoni. 
Per concludere la cena non potevano mancare i dolci dello Chef Carlo Molon, executive chef allo Sheraton di Como: “Bon Bon lime e menta con copertura al cioccolato fondente e erbe spontanee” e “Cremoso di mandorle alla soya con coulis di frutti rossi e frutti di bosco”.

La seconda Cena di gala #intolleranzafottiti è sicuramente un grande altro traguardo raggiunto da Tiziana Colombo e la sua associazione Il Mondo delle Intolleranze. Una realtà che aiuta con passione ad affrontare al meglio le conseguenze fisiche e psicologiche legate alla diagnosi di intolleranza alimentare.

Se avete perso il live Tweeting della serata non resta che leggere il racconto fatto a colpi di tweet dai blogger presenti alla cena di gala.  E se volete saperne di più basta seguire l’hashtag #intolleranzafottiti sui vari canali social.  O magari essere presente alla prossima imperdibile cena in data 8 maggio per “gridare” insieme Intolleranza fottiti.

Author

Se nella botte piccola si trova il vino buono, dentro di me scorre Brunello di Montalcino. Il pc è il mio compagno ideale, oltre a non russare e far briciole, mi aiutat durante la laurea in graphic design e a iniziare la mia avventura con www.gowoman.it. Social blogzine che ho fondato nel 2013, da una donna per le donne( e non). Quando non scrivo di moda, arte, tendenza e attualità con le mie collaboratrici, partecipo a eventi e cerco di non fermarmi. Se non per dormire. Tutto il resto è da scoprire!!

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.